Banoffee cake in bicchiere

La banoffee cake in bicchiere è un dolce a base di banana, toffee e, nel nostro caso, una leggera meringa di copertura.

La banoffee cake è una tipica preparazione anglosassone a base di frolla, banana, toffee e panna. La banoffee cake deve il suo nome all’unione della banana e del toffee, che ne indica la consistenza e il sapore. Le sue origini risalgono agli anni ’70, quando Ian Dowding, si ritrovò a lavorare in un ristorante nel Sussex chiamato “The hungry monk”. Insieme al proprietario Nigel Mackenzie decise di riproporre in un dessert a base di frolla, salsa toffee e panna montata. Per rendere più gradevole il dolce fu aggiunta la banana, da cui derivò il nome. A dire il vero dalle nostre parti. almeno per quanto riguarda la pasticceria, la banana non gode di grande successo e perciò questo dolce ci risulta praticamente sconosciuto. Al contrario è molto diffuso nei vari paesi sotto l’influenza anglosassone, ex colonie comprese. Si dice che fosse addirittura il dolce che Margharet Tatcher preferiva preparare. Chissà se sarà vero? Ad ogni modo, la banoffee cake (o anche pie) è talmente diffusa nell’immaginario anglosassone, da aver dato il nome al gusto particolare delle banane e del toffee, mentre la Nestlè ne riporta la ricetta sulle proprie confezioni di latte condensato.
banoffe-dessert-in-bicchiere
Nella foto ci sono tre banoffe in bicchiere.

 Rispetto alla ricetta originale, la nostra banoffee cake è stata almeno in parte alleggerita, sostituendo la panna montata con una bella meringa. Il procedimento è molto semplice, non spaventatevi del toffee perché in realtà non presenta particolari difficoltà di preparazione. Tenete conto solo di un’indicazione: durante la fase di scioglimento dello zucchero evitate di mescolarlo, in quanto in questo modo tornerebbe a cristallizzare.
banoffe-dessert-in-bicchiere
 Ricetta e preparazione: Saša Drobnič Škrjanec

Foto: Klemen Brumec